Marketing e pubblicità

Guida al rebranding aziendale per le piccole e medie imprese

Se gestisci un negozio, una scuola, un’associazione no profit o una piccola impresa, una strategia di rebranding aziendale potrebbe sembrarti difficile. Una crescita aziendale, proprio come quella personale richiede adattamento ma anche apertura ai cambiamenti. Potresti pensare che il rebranding sia una strategia che funziona solo per le grandi aziende, come ad esempio Pepsi o Nike ma grazie a questa guida scoprirai che non è assolutamente così.

Le piccole e medie imprese possono trarre diversi vantaggi dal rinnovamento e dal miglioramento della propria immagine. Ad esempio, potresti renderti conto che il logo o l’immagine della tua azienda non risultano più accattivanti, come all’inizio. Potresti inoltre realizzare che le grafiche, lo slogan e gli altri elementi che caratterizzano la tua identità aziendale, non rispecchiano più le richieste del tuo target di riferimento. Questo significa che è arrivato il momento di apportare dei cambiamenti e se non sai da dove cominciare, noi siamo qui per aiutarti.

Di seguito ti illustreremo le 7 mosse per realizzare una strategia di rebranding semplice, veloce ed economica.

Qual è il significato di rebranding? 

Si tratta di un concetto molto ricorrente nelle aziende, ma esattamente qual è il significato di rebranding? Il rebranding è un processo di rinnovamento ed evoluzione di un’azienda. Una strategia di rebranding consiste nel rinnovamento della brand identity di un’azienda, oppure in un semplice cambio di nome o ancora potrebbe riguardare un rinnovamento delle grafiche, come ad esempio il logo. Ogni giorno abbiamo sotto i nostri occhi esempi di rebranding come l’insegna di un’attività commerciale che indica il cambio gestione. Un rebranding aziendale può dunque essere un processo molto semplice oppure consistere nel totale rinnovamento dell’immagine di un’azienda. Una strategia di rebranding potrebbe includere un cambio della strategia di comunicazione, un nuovo posizionamento sul mercato oppure un cambio di sede o ancora un rinnovamento del merchandising oppure un semplice cambio grafico, a partire dal colore del logo o il suo completo redesign, oppure ancora una nuova selezione di prodotti e servizi, o un nuovo approccio ad un target di riferimento diverso.

Le mosse per effettuare un rebranding aziendale di successo

Metti bene a fuoco la tua azienda, la tua scuola, la tua associazione o il tuo servizio ed immagina che sia una persona con una propria personalità, identità e reputazione. Quando ti rivolgi alla tua clientela di riferimento descrivi con molta cura la tua azienda, i prodotti e servizi che offri e i tuoi obiettivi. Se dovesse esserci una divergenza tra quanto comunicato e quanto percepito dai consumatori, sarebbe il momento di pensare ad un rebranding aziendale. Ecco le sette mosse per rinnovare la tua azienda e migliorare la tua reputazione.  

Le mosse per effettuare un rebranding aziendale di successo

Metti bene a fuoco la tua azienda, la tua scuola, la tua associazione o il tuo servizio ed immagina che sia una persona con una propria personalità, identità e reputazione. Quando ti rivolgi alla tua clientela di riferimento descrivi con molta cura la tua azienda, i prodotti e servizi che offri e i tuoi obiettivi. Se dovesse esserci una divergenza tra quanto comunicato e quanto percepito dai consumatori, sarebbe il momento di pensare ad un rebranding aziendale. Ecco le sette mosse per rinnovare la tua azienda e migliorare la tua reputazione.  

  1. Identificare il problema: Non riesci ad attirare nuovi clienti? I tuoi prodotti o servizi sono obsoleti? La qualità non è delle migliori? Il tuo servizio di assistenza clienti risulta inadeguato? Hai ricevuto diverse recensioni negative online che minano la reputazione della tua azienda?
     
  2. Determinare quanto ci sia di vero: Se la tua azienda è conosciuta per la vendita di accessori e forniture da cucina ma nel tuo attuale inventario ci sono arredi moderni in stile scandinavo, forse è il momento giusto per effettuare un rebranding ed informare la tua clientela. D’altro canto, se la reputazione del tuo servizio assistenza è molto bassa, effettuare un rebranding e cambiare l’opinione dei consumatori è un processo più lungo e complicato.
  3. Stabilire se il problema è risolvibile: Il processo di rebranding che dovrai intraprendere dipenderà dalla capacità di sistemare tutti gli aspetti che minano la reputazione della tua azienda.Nel caso di un servizio clienti inadeguato, ti consigliamo di identificare gli step necessari per risolvere il problema ad esempio assumendo nuovo personale, cambiando le politiche di reso e rimborso o offrire una nuova formazione al tuo personale migliorando i tempi di attesa e di risposta alle chiamate e alle e-mail. Se invece credi che questo problema non sia risolvibile, focalizza la tua attenzione su altri aspetti come il prezzo, i tempi di spedizione e la qualità.
  1. Esaminare la concorrenza: Fai un’analisi della concorrenza e prendi ispirazionirispondendo ad alcune domande.  
  • Cosa fanno bene i miei concorrenti?
  • Cosa offrono che anche tu vorresti offrire?
  • In quali aree pensi di essere vincente?
  1. Definire il tuo profilo aziendale attuale: In qualsiasi tipo di relazione entrambe le parti scoprono cose nuove ogni giorno. La relazione con i tuoi clienti funziona allo stesso modo.Un processo di rebranding aziendale implica la comunicazione della nuova offerta e dei nuovi valori non solo ai tuoi clienti fedeli ma anche a quelli potenziali. A prescindere dal fatto che la tua azienda sia tradizionale, come la contabilità o dinamica come la moda, i tuoi clienti vorranno essere aggiornati sui tuoi valori e sui cambiamenti messi in atto dalla tua impresa. In questo modo manterrai una relazione lavorativa ed emotiva con la tua clientela. Ti occupi di contabilità e stai pensando di migliorare il tuo sistema contabile per accelerare e semplificare l’elaborazione dei dati dei tuoi clienti? Lavori nel campo della moda e stai focalizzando la tua attività su tessuti prodotti eticamente e sul lavoro equo solidale? Grazie al rebranding potrai mostrare ai tuoi clienti la tua identità aziendale e tenerli aggiornati sui cambiamenti. Prima di comunicare i cambiamenti ai tuoi clienti prova a rispondere alle seguenti domande:
  • Quali prodotti e servizi offri?
  • Quali sono gli elementi che differenziano la tua azienda?
  • Quali sono i valori e le priorità della tua azienda?
  1. Ridefinisci il tuo messaggio: Non hai bisogno di nozioni particolari per scrivere uno slogan. Ecco alcune linee guida per rinnovare l’immagine della tua azienda con un messaggio semplice e di facile comprensione:
  • Nuovo slogan: Aggiungi del testo sotto il tuo logo. Scegli un testo breve ma facile da memorizzare e coerente con la tua attività. Ecco un esempio di uno slogan che funziona: “Disneyland”: il posto più felice del mondo.”
  • Una nuova value proposition (letteralmente in italiano proposta di valore): Individua cosa rende la tua azienda diversa dalla concorrenza.
  • Nuova personalità: Qual e la personalità della tua piccola impresa? Quali cambiamenti hanno reso necessario un rebranding? Qual è la personalità del tuo brand? La tua azienda è divertente e originale o più tradizionale?
  • Il logo, i colori aziendali e gli altri elementi grafici: Un nuovo look rappresenta una seconda occasione con i clienti, sia che si tratti di un cambio totale delle linee guida o di una semplice modifica del logo. Delle modifiche degli elementi grafici potrebbero implicare un semplice cambio della palette colori o un totale redesign, ma ricorda anche i piccoli cambiamenti attirano l’attenzione.
  1. Comunicare e condividere: Ora che hai ridefinito la tua immagine aziendale è il momento di comunicarlo alla tua clientela. La parte più divertente di una strategia di rebranding è la comunicazione e la condivisione. Rafforza la tua nuova immagine con il materiale pubblicitario, gli adesivi, le insegne, i messaggi sui canali social, via email, sul tuo sito internet e distribuendo omaggi promozionali personalizzati.

Come rinnovare la tua immagine con i prodotti promozionali

I gadget aziendali pubblicitari invogliano la clientela a fermarsi, prestare attenzione alla tua azienda e accorgersi dei cambiamenti. Come puoi comunicare i cambiamenti con degli omaggi promozionali? Semplice! Stampa il tuo logo, il tuo slogan e aggiungi un messaggio. Ecco degli esempi di frasi efficaci per promuovere il tuo rebranding, perfetti da stampare sui tuoi omaggi promozionali: “La qualità non conosce compromessi” oppure “Siamo sempre al tuo fianco per fornirti un servizio eccellente”. Di seguito ti proponiamo alcuni gadget promozionali perfetti per annunciare il rebranding del tuo logo o il tuo rebranding aziendale completo:

Penna Alpha Rainbow Caucciù Touchscreen: Questa penna promozionale è come un eccellente cartellone pubblicitario e si distingue per le sue finiture argentate, la base dai colori vivaci ed il gommino touchscreen colorato.

Bicchiere termico Elwood : Questo bicchiere termico è perfetto da utilizzare ovunque, anche in viaggio, grazie al suo ottimo sistema di isolamento ed un volume pari a 410ml, non dovrai far altro che personalizzarlo con il tuo messaggio.

Gel mani da 30ml : Un perfetto omaggio di benvenuto adatto a tutti. Questo gel igienizzante mani presenta un flacone ricaricabile e riciclabile, richiudibile con tappo e perfetto da portare ovunque grazie al pratico moschettone.

Borsa Economica : Una shopper promozionale resistente all’acqua e utile in tantissime occasioni, non solo al supermercato ma anche in spiaggia. I tuoi clienti faranno circolare il tuo messaggio ovunque la utilizzeranno.

Penna Lanterna con Torcia : Ottieni la massima visibilità grazie a questo gadget promozionale multiuso. Da un lato avrai una torcia portatile con luce LED, dall’altro una praticissima penna.

Foglietti adesivi Sticky-Mate® 100×75 : Assicurati che su ogni scrivania ci sia un blocchetto da 50 foglietti adesivi personalizzati con il tuo nuovo marchio

Gettone per Carrello in bambù : Annuncia i tuoi cambiamenti con questo gadget promozionale utile ed ecologico. Questo gettone per il carrello è realizzato in bambù, un materiale resistente ed ecosostenibile.

Come fare un rebranding di successo su misura per la tua azienda

La chiave per una strategia di rebranding di successo è l’autenticità. Rinnovare un’azienda richiede onestà.  Se le tue parole non corrispondono ai fatti, è il momento di riflettere e trovare una soluzione per fare in modo che il tuo messaggio sia coerente con quello che offri ed il modo in cui comunichi con la tua clientela. Un rebranding aziendale che risulti naturale, senza forzature parte dall’identificare il tuo profilo aziendale attuale, comprendere cosa ti differenzia dalla concorrenza e comunicarlo ai tuoi clienti. Il rebranding dovrebbe essere percepito dai tuoi clienti come una ventata d’aria nuova.

Il rebranding aziendale viene eseguito circa ogni 7-10 anni. Il rebranding può essere visto come una passata di vernice per rinfrescare le mura di casa ed il riposizionamento può essere paragonato all’aggiunta di nuovi elementi di arredo in salotto. Una campagna di annunci pubblicitari destinati ad un nuovo target oppure uno slogan incentrato su una nuova linea di prodotti sono esempi di rebranding.

La tua strategia di rebranding dovrebbe puntare a presentare in maniera precisa la tua attività, evidenziare i cambiamenti e i miglioramenti per rispondere alle esigenze dei clienti e del mercato. Mettendo in pratica un’eccellente strategia di rebranding aziendale riuscirai a stabilire una relazione solida, gratificante e in costante evoluzione con la tua clientela.

Share

Articoli recenti

  • Marketing e pubblicità

Finitura soft touch penne e gadget: cos’è e perché è di grande tendenza?  

Hai notato che sempre più aziende scelgono packaging e rivestimenti con finitura soft touch? Il…

1 giorno fa
  • Marketing e pubblicità

Gadget promozionali per palestre: I migliori regali per gli sportivi 

Costanza e motivazione sono fondamentali quando si parla di attività fisica, per questo motivo, se…

3 settimane fa
  • Marketing e pubblicità

Psicologia dei colori: Il significato del colore blu nel marketing 

Il colore gioca un ruolo fondamentale nella pubblicità, per questo motivo è importante scegliere i…

4 settimane fa
  • Marketing e pubblicità

Le migliori strategie di marketing nel punto vendita

Ti è mai capitato di essere entrare in un negozio solo perché attratto da uno…

1 mese fa
  • Marketing e pubblicità

Idee e strategie di marketing per parrucchieri 

Stai cercando delle idee per promuovere il tuo salone in maniera efficace? Questo è il…

1 mese fa
  • Marketing e pubblicità

Penna Alpha in caucciù con gommino touchscreen: perché queste penne sono tra le più vendute? 

Le penne personalizzate hanno un enorme potenziale commerciale! Secondo uno studio condotto dall’Advertising Specialty Institute,…

2 mesi fa

Utilizziamo i cookie per fornirti la migliore esperienza possibile.

Scopri di più